Onore all’eroico popolo di Catalogna: libertà e indipendenza!

A dispetto dell’ammonizione lanciata dal governo centralista di Madrid, letteralmente servo, perché sorretto economicamente dalla carità pelosa e strozzina delle istituzioni europee, della Banca Centrale, degli orrendi euroburocrati di Bruxelles, il popolo catalano oggi si é recato, in buon numero (tanti sono rimasti a casa perché spaventati dal clima di intimidazione voluto da Madrid e UE), alle urne e ha votato.

E ha chiaramente espresso, senza alcuna violenza, esercitando solo il democratico diritto di voto (fino a quando ci sarà consentito di farlo… In Italia le hanno inventate tutte, governi calati dall’alto, governi di salvezza a ispirazione Merkeliana, governi del presidente della Repubblica (presidente ovviamente in minuscolo, trattandosi di quel figuro) la propria volontà di indipendenza. Di fare della Catalogna uno stato libero dal governo centrale spagnolo.

La risposta del primo ministro Rajoy é stata chiarissima: inviare la polizia della Guardia Civil ad aggredire, picchiare selvaggiamente i catalani  che si limitavano a presidiare gli edifici dove si votava, causando qualcosa come 800 feriti.
Questa l’idea di democrazia che regna a Madrid, nel governo spagnolo, su indicazione di Bruxelles?
Vergogna e senza se e senza ma, anche da chi é di destra come me, il sostegno incondizionato, appassionato, entusiasta, convinto, al popolo catalano, alla sua sacrosanta battaglia di libertà e indipendenza.

Viva l’indipendenza e l’autodeterminazione dei popoli, viva il coraggio dimostrato dai cittadini ed elettori catalani nel manifestare il proprio anelito alla LIBERTA’!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *